S.O.S. Maskne

Da quando il Covid-19 ha stravolto le nostre esistenze si sente spesso parlare di Maskne, un termine coniato per identificare l’acne da mascherina, disturbo cutaneo generato da una serie di fattori: attrito costante, umidità derivante dagli atti respiratori e crescita eccessiva di batteri e/o lieviti. Il dispositivo di sicurezza, coprendo buona parte del volto, impedisce alla pelle di respirare e questa occlusione permette allo sporco e al sebo di accumularsi e di penetrare negli strati più profondi della cute. In particolare, quando si parla e si respira con la mascherina, si accumula una notevole quantità di umidità tra la bocca e gli strati protettivi del dispositivo, il calore concentrato altera il ph e favorisce la comparsa di irritazioni, arrossamenti, screpolature.

Le nostre Beauty Expert consigliano una skin care quotidiana incentrata sull’utilizzo di questi prodotti:

  • Latte detergente idratante e lenitivo
  • Tonico Skin pH optimizer
  • Gel akn da applicare al mattino, fondamentale per la sua azione antinfiammatoria
  • Crema acida mattino e sera, a scelta tra 1980, vitamina E, Mimosa

Una volta a settimana:

  • Crema biodetergente agli enzimi vegetali per esfoliare
  • Saponetta acida per detergere il viso
  • Contorno Occhi per contrastare la disidratazione della zona perioculare

Detersione, idratazione, riequilibrio del pH: piccoli gesti quotidiani per una beauty routine che fa prevenzione!

×

Ciao!

Scrivici con WhatsApp

×